domenica 19 aprile 2009



Dicono che quando si adotta un bimbo piccolo il bambino non ha neanche nozione della cosa....forse, ma mi preme raccontarvi alcune cose di Anh che inevitabilmente hanno a che fare con i suoi 8 mesi senza di noi, e che confido un giorno diverrano punti di forza del suo carattere. 

La nanna
Spesso ho fantasticato a casa di cullare la mia piccola per metterla a nanna...ma non appena incontrato Anh ho scoperto che tenerla in braccio non faceva altro che distrarla e innervosirla...lei voleva dormire. 
Anh si addormenta infatti a sola, o meglio, si coccola da sola. Non appena sta per prendere sonno comincia ad accarezzarsi piu' volte la testa avanti e indietro. Il primo gg in modo molto insistente.....ho provato ad accarezzarle la testa io, ma si e' molto infastidita....ora quello che riesco a fare e' accarezzarle la pancia o la schiena...che le piace molto, ma che non interrompe la sua routine di coccolarsi da sola....
....per dormire poi Anh ciuccia insistentemente il suo ciuccio...quando sta per addormentarsi lo ciuccia con un vigore tale che talvolta le scappa di bocca...faccio appena in tempo a cercare di prenderlo che lei con il braccio piu' libero ha gia' perlustrato la zona e se lo e' - senza aprire gli occhi- ga' rimesso in bocca da sola. Se per caso lo intercetto per prima e l'aiuto a rimetterselo in bocca allora apre gli occhi o mi prende velocissimamente la mano e la stringe...per poi rilassarsi non appena le parlo e mi riconosce. 
Quindi frasi stile: "vedrai come si abituano subito ad essere viziati" o varranno tra un po' di tempo, o semplicemente non sono cosi' automatiche nei bimbi adottivi, che imparano ad accoglierti con affetto e un amore incredibile, ma comunque dimostrano sempre di essersela cavati"da soli" per un bel po'.

I giochi
In questi primi giorni non siamo praticamete mai usciti dall'albergo, e abbiamo quindi cercato di stimolare Anh con le cose che avevamo a casa. Come ogni bimba e' rimata molto interessata della macchina fotografica che avevo in mano, e che voleva toccare. Abbiamo deciso quindi di mettere la macchina dal lato opposto del lettone e osservarla.......mi spettavo - come spesso fanno i bimbi - un pianto di lamento con la mano tesa...reclamando la macchina fotografica. Anh ci ha guarato seria, ha guardato la macchina e a poco a poco, trascinandosi sul letto e semi gattonando, e' arrivata ad un palmo dalla macchina fotografica. Non un pianto, non un lamento, sguardo serio verso la macchina. Ma a quel punto non l'ha toccata e ci ha guardati, l'abbiamo quindi incitata a farsi avanti, e finalmente si e' quindi fidata a prenderla. 
Credo che Anh abbia imparato -giocando sul Tatami con i suoi compagni ad Hanoi I - a non lamentarsi se vuole qualcosa, ma semplicemente ad andare a prendersela. Stessa cosa per il suo carillion nel lettino, dopo un paio di volte che l'ho fatto andare Anh ha imparato la meccanica...e me la ritrovo appesa alla maniglia che cerca di farlo suonare da sola. Ovviamente non ha la forza sufficiente, eppure non piange o reclama che io lo faccia fuzionare, ma passa decine e decine di minuti a continuare a provare e riprovare facendo peso in modi differenti, spostandosi...insomma.....lo vuole far funzionare da sola e dimostra una tenacia incredibile....se per cuore di mamma alla fine non lo facessi andare io credo che potrebbe rimanere li' a cercare di tirarlo anche per un'ora....la piccola non molla....non molla mai di provare a ottenere quello che vuole.

Il risveglio
Al risveglio dopo la nanna Anh talvolta appare spaesata...si guarda intorno e non appena le parlo e mi avvicino esplode in un sorriso enorme, non so come spiegarvi non e' un saluto a me...sembra semplicemente in estasi per aver scoperto di essere ancora qui con noi, in questa stanza, nel suo nuovo letto, con mamma e papa'. Qusto forse e' il motivo per cui e' sempre di buon umore....sempre, sempre, sempre.....forse prima o poi la sentiro' fare dei "capricci da bimba viziata"....e forse qel giorno invece di lamentarmi mi sentiro' anche felice della cosa......per ringrazio solo la mamma che l'ha fatta nascere e che le ha donato vita, perche' vi assicuro che questi bimbi sono tutti un dono prezioso. 

1 commento:

  1. Era fiera in battaglia e lieve al corso
    tanto che ... per veder costei uscian de'
    tetti,empiean le strade e i campi le genti
    tutte ..... stavan con meraviglia e con diletto mirando e vagheggiando.....

    RispondiElimina